F1 2016: la recensione di GamerWall

By Emiliano Spinelli - - Recensioni

Codemasters ha preso le critiche dello scorso anno (principalmente per la mancanza di una modalità carriera) e ci ha costruito sopra F1 2016. È presente una modalità carriera completa, che si svolge su dieci stagioni. Potendo scegliere il proprio team preferito, si scrive il proprio nome, si sceglie l’avatar e siete pronti a correre. Potrete sviluppare la vostra vettura, iniziare rivalità e guadagnare ricchissimi contratti dai top team, il tutto tra un weekend di corse e una visita al proprio quartier generale. Dà un forte senso di immedesimazione e risulta essere una modalità molto ben congegnata.

Aldilà della modalità carriera, c’è una carriera Pro, dove avrete i settaggi sbloccati rendendo la sfida alla guida estremamente realistica. Inoltre c’è la classica gara veloce e la stagione di campionato, oltre alla modalità multiplayer dove si può scegliere la propria lobby impostando durata della corsa, numero di giri e assistenza ai comandi.

In pista, F1 2016 è unico, molto simile al feeling già provato lo scorso anno. Le auto hanno un senso reale di aderenza, ed imparerete presto quali sono i loro limiti. L’IA frenerà all’ultimo, provando sorpassi rischiosi e lotte per la posizione. Fortunatamente, commette anche errori, rischiando incidenti e tagliando a volte una curva incorrendo quindi in penalità. Gli avversari sono quindi resi in modo molto realistico, cambiando il proprio comportamento anche in condizioni di pioggia.

Incidente in F1 2016

Storicamente, la difficoltà dell’IA è stata un problema per la serie, a volte troppo facile, a volte troppo ostica, problema sistemato in questa versione, con l’IA che si adatta anche ai vari tracciati. Un pilota avversario potrebbe arrivare terzo in Spagna per poi uscire alla prima curva a Monaco. È tornata anche l’opzione di rewind su tracciato che vi permette di correggere un vostro errore grossolano. Si può usare illimitatamente nella carriera, risultando però in un punteggio minore nelle classifiche online.

Come novità del gioco, si può effettuare il giro di prova all’inizio di una corsa, controllando così la temperatura delle gomme, il che aggiunge un bel livello di realismo. Inoltre potranno apparire su pista la safety car e la virtual car, costringendovi a mantenere un’andatura controllata che è più difficile di quanto sembri.

Ferrari in F1 2016

È tornata anche la radio dell’ingegnere durante la corsa, che vi fornirà le distanze dai vostri rivali e i suggerimenti sulla strategia di gara. Come nei giochi precedenti potrete chiedere domande da una lista, anche se leggere mentre si guida vi risulterà alquanto arduo. Lo stesso vale per i dati sui danni e la temperatura delle gomme che potrete consultare al volo: è bello che ci siano, ma sono piuttosto difficili da leggere mentre si è in gara.

Anche se ci sono tutte queste aggiunte positive, F1 2016 è un titolo difficile da giudicare. La modalità carriera è un eccellente ritorno e i danni realistici insieme ad una IA rinnovata lo rendono il miglior titolo della serie. È un enorme peccato, quindi, che i vari problemi ne limino il giudizio. L’IA può essere frustrante quando vi porterà ad un incidente, come può accadere nei circuiti più stretti, dove serve una precisione particolare per uscire indenni dalle gare. Le gare reali durano oltre un’ora e mezza e, anche se disponibile come durata nel gioco, l’opzione del 25% è la più scelta dai giocatori. In 15 giri circa, però, fermarsi due volte per cambiare un alettone danneggiato effettivamente potrebbe rovinare una gara, visto che non rimarrebbe molto tempo per rimontare l’eventuale svantaggio.

Una volta che s’impara a convivere con i suoi problemi, F1 2016 è un gioco di corse dannatamente divertente. Quando tutto gira alla perfezione è fantastico, con l’ansia dietro l’angolo di un incidente di percorso.

PRO

  • Fedele riproduzione delle corse
  • Eccellente modalità carriera
  • Le sessioni di prova sono incredibilmente divertenti

CONTRO

  • IA occasionalmente frustrante
  • Piccoli dettagli imperfetti

VOTO: 8.2/10